CINEMA DISTOPICO ALL'ITALIANA

Il cinema distopico tricolore è un genere poco battuto.

Se ne parla a La nuova Ecologia. Buona lettura!

https://www.lanuovaecologia.it/flp/lne/LNE_05-2020/#page=72

97122740_257995408915855_307814812841148

FESTAM 2019

Festam 2019

Dal 14 al 22 dicembre torna FESTAM, il festival dell’Ambiente del Municipio Roma V.

Il festival, ideato, organizzato e finanziato dal Municipio Roma V, è giunto alla sua terza edizione e quella di quest’anno sarà l’iniziativa più grande di sempre.

Per più di una settimana si susseguiranno eventi culturali sulla sostenibilità ambientale e l’ecologia profonda, gratuiti e aperti a tutta la cittadinanza.

Il prologo del Festival si svolgerà venerdì 13 dicembre ore 10 a piazza Teofrasto, insieme all’associazione “Borgo dei Ragazzi Don Bosco” con un’iniziativa di verde partecipato: riqualificheremo con i ragazzi le aiuole presenti.

Dal 14 al 17 dicembre sarà possibile vedere gratuitamente una serie di film, con una pellicola anche per i più piccoli, al Nuovo Cinema Aquila, selezionati dal direttore artistico del Green Movie Film Fest Marino Midena. Inoltre verrà presentato in anteprima assoluta il documentario realizzato ad hoc per FESTAM sulle trasformazioni culturali e ambientali in corso nel Municipio Roma V di Gaze in Wonder. Le pellicole avranno come filo conduttore l’ambiente e l’ecosistema, di seguito il programma:
Sabato 14 dicembre
* ore 16.00 Ailo un'avventura tra i ghiacci (film per bambini e famiglie)
* ore 18.00 Antropocene, l'epoca umana
* ore 21.00 Vivere, che rischio
Domenica 15 Dicembre
* ore 16.00 Ailo un'avventura tra i ghiacci
* ore 18.00 In questo mondo
* ore 21.00 Hambuchers
Lunedì 16 Dicembre
* ore 19.00 Incontro Gandhi
* ore 21.00 Legno Vivo- Xylella - Oltre il batterio
Martedì 17 Dicembre
* ore 18.30 Presentazione del documentario sulla cultura e l’ambiente del Municipio Roma V
* ore 20.00 Biciclette di città
* ore 21.00 Ci vuole un fiore


Sempre per quanto riguarda le iniziative cinematografiche, saranno realizzati e proiettati dei cortometraggi e saranno esposti dei pannelli fotografici realizzati da documentaristi professionisti in tutto il mondo: il tema sarà l’ambiente naturale, le opere sono a cura dell’Associazione “Arte e città a colori”.
Durante il Festival sarà presentato da Elena Mannocchi e l’Associazione “Va a fa ‘n bene” il progetto di raccolta dei cellulari usati del Jean Goodall Institute Italia: si narreranno i danni ambientali e sociali creati dalla produzione degli smartphone e come porvi rimedio: per questo installeremo nelle sedi municipali dei contenitori ad hoc per la raccolta dei telefoni usati e il loro corretto riuso e riciclo.
Sempre al Nuovo Cinema Aquila sono in programma altri due eventi: il 14 dicembre alle ore 18 ci sarà la presentazione del progetto “Apiari Pubblici” sviluppato dalla Commissione Cultura e l’Assessorato all’ambiente municipali, con l’Associazione Api Romane e l’A.P.S. Cambalache, che stanno svolgendo un corso di apicoltura finanziato dal Municipio che porterà alla costruzione delle arnie che verranno installate al Parco G. De Chirico all’interno del progetto “Il Sogno Trasformato”; domenica 15 alle ore 16 e alle 18 ci sarà la presentazione di “Danza in fascia” a cura di Annabella Fedele, una tecnica che aiuta le mamme a sentire un maggior legame con il proprio corpo e con il proprio bambino. Un ballo che prevede una serie codificata di passi per le neo mamme e i loro figli, attraverso i quali si dà continuità al legame instauratosi durante la gestazione. Si tratta di un’iniziativa che abbraccia un concetto di ecologia profonda, per far sì che l’essere umano sia in armonia con se stesso e nell’ecosistema sin dai suoi primi mesi di vita.
Non mancheranno i convegni organizzati per sensibilizzare e aumentare la consapevolezza sulle tematiche ambientali: lunedì 16 alle ore 17, presso l’ex Sala Consiliare di Via dell’Acqua Bullicante 2, Maurizio Pallante, Fondatore del Movimento della Derescita Felice e l’ambientalista italiano Massimo De Maio saranno ospiti dell’incontro sull’uso consapevole delle risorse e la decrescita felice; mercoledì 18 alle 18 alla Casa della Cultura di Via Casilina 665, si terrà il Forum Ambiente del Municipio Roma V, istituito con Delibera di Consiglio Municipale. Sul tema “Sistema ecologico del Municipio V” in cui sono invitate tutte le associazioni ambientaliste nazionali e locali, oltre che i cittadini e con cui si rifletterà sia sulla situazione attuale e si costruiranno insieme le prospettive future per il territorio, per lavorare in sinergia a salvaguardia dell’ambiente; giovedì 19, alle 17, presso la Chiesa del SS. Sacramento a Largo Agosta, Don Maurizio Mirilli presenterà la Prof.ssa di Ingegneria delle materie prime dell’Università Sapienza di Roma, Silvia Serranti, che parlerà di economia circolare, divulgando i dati scientifici sulle risorse naturali del pianeta, del paese e della città e su cosa è necessario fare da subito per ottimizzarne l’uso e tutelare l’ambiente.
Grande attenzione anche agli alberi, linfa vitale dell’ecosistema: giovedì 19 si esibiranno alle ore 21 al Teatro Quarticciolo artisti volontari all’interno dell’iniziativa “Alberi in periferia” che, come lo scorso 24 ottobre, raccoglieranno fondi per acquistare alberi che verranno piantati sul territorio del Municipio. Il 21 dicembre a Tor Sapienza, con la neonata Associazione goliardica “La loggia verde degli offuscati”, si pianteranno alberi donati dall’associazione alla città.
Due eventi si svolgeranno al Teatro Quarticciolo il 21 dicembre: alle 17, all’interno del convegno sull’ecologia profonda con l’associazione DEAFAL e il Gruppo PURO, ci sarà la presentazione del progetto municipale ispirato ai principi della permacultura “Il Sogno Trasformato”, primo progetto di tale tipologia in Europa finanziato interamente con fondi pubblici; alle 19 ci sarà il concerto del giovane musicista Francesco Vinciotti, da sempre sensibile alle tematiche ambientali.
Spazio anche alle presentazioni dei libri con gli autori che il Municipio ha voluto realizzare presso le librerie indipendenti: si inizia il 16 dicembre ore 19 con il libro scritto da Maurizio Pallante “Solo una decrescita felice (selettiva e governata) può salvarci” alla libreria La Rocca; il 17 dicembre ore 19 alla libreria Todomodo si parlerà del “Manuale di permacultura integrale” di Saviana Parodi e il 19 dicembre ore 19, alla libreria Rinascita 2.0 ci sarà la presentazione del libro di Aldo Martina “Cervi e uomini”.
Il Municipio ha organizzato iniziative anche nelle scuole: sabato 14 dicembre nell’arco della mattinata presso la sede succursale del Liceo Scientifico Francesco d’Assisi sarà realizzato il murales dal titolo “Natura e Sport”, opera “partecipata” degli alunni con lo street artist Luis Cutrone. L’opera verrà dipinta sul muro della nuova recinzione del cortile e sarà realizzata con vernici foto-catalitiche (antismog) di grande impatto ambientale. La nuova recinzione verrà inoltre completata con una quinta visiva affidata a panelli fotografici in forex, dove come sfondo sono visibili i beni artistici, storici e paesaggistici del nostro territorio.
Nella parte inferiore di ogni pannello verrà inserita una frase tratta dal Cantico delle Creature di S.Francesco d’Assisi e frasi tratte dai testi di Pier Paolo Pasolini. Il 17 dicembre alle 17 presso l’ex Sala Consiliare di via dell’Acqua Bullicante 2, l’imprenditore Massimo Bernardoni spiegherà da un punto di vista scientifico come funzionano le vernici fotocatalitiche e come possono essere impiegate.
Il tutto si concluderà nelle giornate del 21 e del 22 dicembre con la festa organizzata in collaborazione con la Cooperativa Termini per la commemorazione del centenario dalla fondazione dei Villini del Pigneto: sabato 21 una parte del quadrante verrà pedonalizzata e ci saranno diversi espositori tra artigiani e produttori locali, oltre che uno stand informativo di AMA e una lezione gratuita su come curare le piante, con gli esperti della Casa Del Giardinaggio del Comune di Roma. Gli spazi della Cooperativa saranno eccezionalmente aperti al pubblico e sarà possibile conoscere i progetti ecosostenibili per la riqualificazione delle aree di proprietà comune della Cooperativa.

BONG JOON-HO, VINCITORE DELL’OSCAR

E DELLA PALMA D’ORO CON PARASITE

Su Sapereambiente un articolo su Bong Joon-Ho, vincitore dell’Oscar e della Palma d’Oro con Parasite, e la sua attenzione alle tematiche green e sociali.

https://www.sapereambiente.it/interventi/lo-sguardo-inesorabile-di-bong-joon-ho-tra-passione-ecologista-e-critica-sociale/

okja-e-mija.jpg

CINEMAMBIENTE A CASA TUA

Prende il via “CinemAmbiente a casa tua”, una rassegna che, per le prossime settimane, mette a disposizione in streaming una selezione di film a tematica green, iniziativa promossa dal Festival cinematografico “CinemAmbiente - Museo Nazionale del Cinema” di Torino e dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e Festival.

Sul sito http://www.cinemambiente.it/acasatua/ ogni tre giorni sarà possibile visionare gratuitamente un nuovo titolo.

Ad aprire il ciclo è il documentario “L’elemento umano (The Human Element)” di Matthew Testa (USA 2018) che segue l’attività del fotografo dell’Antropocene, James Balog, mentre documenta alcuni fenomeni emblematici dei crescenti cambiamenti climatici.

91989574_231063814942348_741840292538010
92283693_231063868275676_306220425632599
91770877_231064001608996_251434161677742

DISTOPICI DOC. BREVE FILMOGRAFIA SUL FUTURO INSOSTENIBILE

Come il cinema ha visto la fine del mondo nell'articolo pubblicato sulla neonata rivista Sapereambiente.

https://www.sapereambiente.it/visioni/cinema/distopici-doc-breve-filmografia-sul-futuro-insostenibile/

1964_ragona_ultimouomo-2.jpg

GREEN MOVIE AWARD

Green Movie Award premia Elisabetta Olmi come omaggio per l'opera di Ermanno Olmi "Torneranno i prati" "La vita in comune" di Edoardo Winspeare.

Durante l'incontro è stato proiettato il backstage di "Torneranno i prati", realizzato da Fabrizio Cattani in omaggio ad un grande artista come Ermanno Olmi, che si è fatto pervadere da una sincera sensibilità “eco” in tutta la sua opera.In seguito è stata proiettata una clip de "La vita in comune" di Edoardo Winspeare, la storia di una piccola comunità alle prese con problemi ambientali il cui premio è stato consegnato al produttore, Alessandro Contessa.

Il “Green Movie Award” viene assegnato al film, corto o documentario che meglio interpreti i valori dello sviluppo sostenibile, con l'intento di sensibilizzare il pubblico cinematografico sui temi ambientali e coinvolgere la filiera produttiva, filmakers,  produttori e  distributori, in pratiche a impatto zero.

VI GREEN MOVIE FILM FEST

AL CINEMA AQUILA

Dall’11 al 13 ottobre il Cinema Aquila ha ospitato la sesta edizione del Green Movie Film Fest, progetto che attraverso il cinema offre momenti di riflessione sul rapporto uomo - ambiente raccontando l’incontro tra il cinema, l’ambiente e il sociale e proponendo i valori della sostenibilità.

Green Movie Film Fest al Cinema Aquila
Green Movie Film Fest al Cinema Aquila

In foto Marino Midena, Massimiliano Pontillo e i registi Chiara Bellini e Matteo Raffaelli che hanno presentato rispettivamente "Gli anni verdi" e "Mareyeurs".

"RESINA" DI RENZO CARBONERA

Maria Roveran nel film "Resina"

Al suo primo lungometraggio Renzo Carbonera, firma un’opera che dopo la visione ti rimane incollata addosso per giorni come se il titolo, “Resina” nascondesse qualche segreta proprietà transitiva.

 

Girato a Luserna, un piccolo paese del Trentino, il film scopre il territorio e le sue storie. Tra queste quella di Maria (interpretato dalla attrice veneziana Maria Roveran di “Piccola Patria”), una giovane violoncellista che, delusa dallo spietato mondo della musica, decide di tornare al paesino di montagna delle sue origini alle prese con le difficoltà che il clima sta iniziando a porre e dove si parla ancora una lingua arcaica, il cimbro, e lì accetterà la sfida di dirigere un coro di soli uomini.

 

Carbonera riesce a catturare gli odori e i segreti di luoghi che sono a margine e per la sua capacità di raccontare le piccole comunità e le difficoltà d’inserimento,  “Resina” può essere considerato, a dieci anni di distanza, come  l’erede legittimo de “Il vento fa il suo giro” (con cui  condivide l’attore Thierry Toscan) del regista Giorgo Diritti, uno dei primi esempi di “ecocinema” italiani.  

Valore aggiunto di questo bel film è l’aver applicato, per primo, nelle fasi di realizzazione il disciplinare T-Green,  il  Film Fund regionale che certifica e premia le produzioni green realizzate nel Trentino attente al risparmio energetico, all’uso delle risorse rinnovabili e alla riduzione delle emissioni di CO2.

 

“Resina” esce in queste settimane in sala, dopo essere stato accolto con successo al festival di Montreal, aver vinto il Green Movie Award e programmato come film di chiusura del Trento Film Festival 2018.

Girasoli RGFF.png